Maltempo: campagne flagellate da raffiche di vento e bombe d’acqua

Raffiche di vento, piogge copiose e violente, esondazioni, trombe d’aria, grandinate, frane: i danni del maltempo di questi giorni ammontano per l’agricoltura italiana a centinaia di milioni di euro e riguardano la viabilità, le strutture, gli allevamenti, le piante, le coltivazioni e le semine

I danni maggiori in Veneto si sono registrati nel bellunese per la pioggia violenta e una tromba d’aria. Tante le aziende colpite che hanno perso strutture e bestiame.

Nel Feltrino i danni più ingenti, causati dalla tromba d’aria che ieri sera, dopo le 18, ha scoperchiato i tetti dei capannoni, ucciso animali, distrutto tunnel e altre strutture all’aperto.

Situazioni critiche anche nel Polesine.

Confagricoltura ha chiesto che venga dichiarato lo stato di calamità per l’agricoltura, con l’immediata verifica dei danni, affinché chi è stato colpito possa essere risarcito in tempi brevi.

Interruzione dei collegamenti telefonici

 

INFORMIAMO GLI ASSOCIATI CHE, A CAUSA DI LAVORI SULLA RETE ELETTRICA

PREVISTI PER LA MATTINA DEL 4 SETTEMBRE 2018

I COLLEGAMENTI TELEFONICI CON  LA SEDE CENTRALE DI CONFAGRICOLTURA TREVISO

POTREBBERO NON ESSERE FUNZIONANTI.

Ci scusiamo per il disagio