Aviaria ad alta patogenicità: misure di biosicurezza in veneto prorogate al 30 aprile

Il 30 marzo l’Unità veterinaria regionale ha inviato una nota di aggiornamento delle indicazioni operative e delle misure di controllo ed eradicazione per contenere la diffusione dell’influenza aviaria ad alta patogenicità. Tale aggiornamento è reso necessario dalla situazione epidemiologica, caratterizzata da focolai in volatili selvatici nel Nord Europa.

Per quanto riguarda le misure di biosicurezza disposte con la nota ministeriale 4122 del 19 febbraio 2018, la Regione ha deciso di prorogare fino al 30 aprile quanto già previsto dalla nota regionale del 22 febbraio scorso, relativamente al divieto di allevare pollame all’aperto (e relative deroghe) e allo svolgimento di fiere, mostre, mercati avicoli.

A tale riguardo l’Unità veterinaria informa che è allo studio una proposta di regolamentazione a livello regionale degli allevamenti all’aperto, che sarà preventivamente discussa con i rappresentanti della filiera.

Per quanto riguarda i controlli straordinari sui animali vivi e su prodotti in tutto il territorio regionale scarica la nota regionale.