Cisterne di gasolio e aree di rifornimento

Dal 1° gennaio obbligo del kit antisversamento

Ricordiamo che il 1° gennaio 2019 sono entrati in vigore i nuovi obblighi previsti dal Piano di Tutela delle Acque (PTA) della Regione Veneto per la messa in sicurezza dei contenitori-distributori di carburante.

In particolare, all’articolo 39, il Piano prevede che per le superfici in cui si effettua il rifornimento delle macchine agricole, esposte all’azione della pioggia e che possono comportare il dilavamento di oli, idrocarburi e/o tensioattivi, vengano trattate le acque di prima pioggia e le acque di lavaggio.

La mancata applicazione dell’art. 39 comporta, ai sensi del D.Lgs 152/2006, una sanzione amministrativa da 3.000 a 30.000 €. Se lo scarico si trova in aree di salvaguardia la sanzione va da 20.000 e 30.000 €.

La sanzione penale, che fa riferimento agli articoli 137 e 113 del suddetto D.Lgs, invece prevede l’arresto da due mesi a due anni o l’ammenda da 1.500 a 10.000 €.

Al fine di dare attuazione pratica a questa normativa Confagricoltura Veneto ha proposto e ottenuto dagli uffici della Regione Veneto la semplificazione degli adempimenti a carico delle aziende agricole qualora venga adottata una specifica procedura per effettuare il rifornimento da esporre nel luogo di lavoro e sia utilizzato un apposito Kit antisversamento da posizionare al di sotto il mezzo agricolo. Gli agricoltori interessati possono rivolgersi agli uffici di Confagricoltura per avere ulteriori informazioni in merito ai nuovi obblighi, presso il quali possono anche ordinare la cartellonistica necessaria ed il KIT antisversamento.

VITE: IL FUTURO È RESISTENTE?

CONVEGNO

LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 2019
VILLA LUISA FRANCESCA
VIA G. FIORONE – MONTEBELLUNA (TV)

click QUI per maggiori informazioni