Autorizzazioni viticole 2018: le priorità

Dopo l’approvazione del decreto per le autorizzazioni viticole del 2018, la Regione Veneto ha approvato il decreto che da attuazione alle priorità e che fissa le superfici minime e massime per ciascun richiedente.

E’ stato così stabilito un tetto massimo di un ettaro per azienda, ammettendo la priorità per le aziende che hanno applicato l’agricoltura biologica sull’intera superficie vitata per almeno cinque anni prima.

Inoltre, qualora la superficie richiesta dagli agricoltori superi la superficie disponibile a livello regionale (896 ettari), verrà garantito il rilascio di autorizzazioni per una superficie di 0,1 per ogni domanda, con eventuale riduzione di tale limite se la superficie disponibile non è sufficiente a garantirne il rilascio a tutti i richiedenti.

Per la presentazione delle domande di autorizzazione è necessario attendere la messa a punto delle procedure. Per ora il termine rimane fissato al prossimo 31 di marzo.

VITE: IL FUTURO È RESISTENTE?

CONVEGNO

LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 2019
VILLA LUISA FRANCESCA
VIA G. FIORONE – MONTEBELLUNA (TV)

click QUI per maggiori informazioni