Pronto il modello per lo stralcio dei debiti

La Legge Finanziaria 2019 ha previsto la possibilità di estinguere i debiti derivanti dall’omesso versamento di imposte / contributi, già affidati all’Agente della riscossione dall’1.1.2000 al 31.12.2017. Il soggetto interessato è tenuto a presentare una dichiarazione entro il 30/4/2019, utilizzando lo specifico modello SA-ST recentemente reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate sul sito Internet www.agenziaentrateriscossione.gov.it, e a versare le somme dovute, esclusi sanzioni / interessi di mora / somme aggiuntive.

Questa possibilità interessa le persone fisiche che versano in una grave e comprovata situazione di difficoltà economica; tale situazione sussiste qualora l’ISEE del nucleo familiare sia non superiore a € 20.000.

L’agevolazione comprende i debiti derivanti dall’omesso versamento di imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali e dai controlli automatizzati e di contributi previdenziali dovuti alle Casse professionali / Gestioni dei lavoratori autonomi dell’INPS (Gestione IVS artigiani e commercianti e Gestione separata INPS), esclusi quelli richiesti a seguito di accertamento; non interessa i debiti di importo residuo, al 24.10.2018, fino a € 1.000, affidati all’Agente della Riscossione dall’1.1.2000 al 31.12.2010, per i quali è previsto l’annullamento automatico al 31.12.2018.

Il modello SA-ST va presentato direttamente allo sportello dell’Agenzia Entrate – Riscossione o tramite PEC (in tal caso, va allegata copia del documento d’identità del soggetto richiedente). Entro il 31.10.2019 l’Agente comunica l’ammontare complessivo delle somme dovute e l’importo delle singole rate, nonché il giorno ed il mese di scadenza di ciascuna rata.

Il contribuente deve versare quanto dovuto a titolo di capitale ed interessi, con esclusione delle sanzioni, degli interessi di mora, nelle seguenti misure:

VITE: IL FUTURO È RESISTENTE?

CONVEGNO

LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 2019
VILLA LUISA FRANCESCA
VIA G. FIORONE – MONTEBELLUNA (TV)

click QUI per maggiori informazioni