Avvio della fase di compilazione delle domande dei Bandi ISI 2018

Si segnala che l’11 aprile p.v. parte la prima fase del Bando ISI 2018 e cioè la compilazione delle domande on line.

Si ricorda che anche questo anno per il settore agricolo l’Avviso pubblico Isi 2018 ha il solo obiettivo di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali; ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Il bando ISI prevede una dotazione complessiva di Euro 369.726.206,00 suddiviso in 5 Assi di finanziamento e ripartito per budget regionali contenuti negli Avvisi regionali che contengono le informazioni per presentare la domanda di finanziamento.

All’asse 5 (Isi agricoltura)  sono riservati 35.000.000,00 euro per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, così suddivisi:

    • Asse 5.1 euro 30.000.000,00: per la generalità delle imprese agricole;
    • Asse 5.2 euro 5.000.000,00: riservato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Inoltre, è stato introdotto un meccanismo di redistribuzione delle risorse non utilizzate per ciascun asse e sub asse di finanziamento.

Relativamente all’Asse 5 (Asse 5.1 ed Asse 5.2) è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del:

  • 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);
  • 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori);

calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili, comunque non superiore a Euro 60.000,00 e non inferiore a Euro 1.000,00.

Ciò è possibile in quanto, come gli scorsi anni, per questo tipo di finanziamento si è attivata la procedura di notifica alla Commissione europea per poter superare i limiti imposti dalla normativa comunitaria sul de minimis.

I soggetti destinatari, per l’asse 5 continuano ad essere le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese o all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018 nonché della qualifica di imprenditore agricolo di cui all’articolo 2135 del codice civile e titolari di partita IVA in campo agricolo, qualificate come:

  • Impresa individuale;
  • Società agricola;
  • Società cooperativa.

Le imprese destinatarie dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori) devono inoltre avere al loro interno la presenza di giovani agricoltori come definiti dall’articolo 2 del Regolamento (UE) n.702/2014.

Accesso alla procedura online

Prerequisito necessario per accedere alla procedura di compilazione della domanda è che il soggetto destinatario sia in possesso delle credenziali di accesso ai servizi online Inail.

Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo le seguenti 3 fasi successive:

  • accesso alla procedura online e compilazione della domanda (sito internet www.inail.it) a partire dalla data dell’11 aprile 2019 e inderogabilmente fino alle ore 18:00 del giorno 30 maggio 2019. Dopo le ore 18:00 del 30 maggio 2019 le domande salvate non saranno più modificabili. Dal 6 giugno 2019 i soggetti destinatari in possesso di alcuni requisiti (raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista, salvato definitivamente la propria domanda, ecc.) effettueranno il download del proprio codice identificativo che li identificherà in maniera univoca.
  • invio della domanda online (click day) da effettuarsi nelle date e orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico che saranno pubblicati sul sito www.inail.it a partire dal 6 giugno 2019. Lo sportello informatico collocherà le domande in ordine cronologico di arrivo sulla base dell’orario registrato dai sistemi informatici Inail. Al termine di ogni singola registrazione l’utente visualizzerà un messaggio che attesta la corretta presa in carico dell’invio.
  • conferma della domanda on line tramite l’invio della documentazione a completamento da effettuarsi entro e non oltre il termine di 30 giorni decorrente dal giorno successivo a quello della formale comunicazione da parte di INAIL della collocazione in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento negli elenchi cronologici provvisori e definitivi.

Ulteriori informazioni di dettaglio sui bandi regionali e la relativa modulistica sono di seguito scaricabili:

https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2018.html?id1=6443126616688#anchor

VITE: IL FUTURO È RESISTENTE?

CONVEGNO

LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 2019
VILLA LUISA FRANCESCA
VIA G. FIORONE – MONTEBELLUNA (TV)

click QUI per maggiori informazioni