Assunzioni congiunte

Con l’emanazione del decreto direttoriale n.85 del 28/11/2014 e la nota n.1471 del 4/12/2014 della Direzione Generale dei sistemi informativi, dell’innovazione tecnologica e della comunicazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, diventa  finalmente operativa la normativa delle assunzioni congiunte da parte di una pluralità di datori di lavoro agricoli legati da determinati vincoli (gruppo, rete, rapporti familiari).

La Direzione Generale dei sistemi informativi, dell’innovazione tecnologica e della comunicazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito le modalità operative per la comunicazione delle assunzioni congiunte in agricoltura.
L’emanazione di tali provvedimenti rende finalmente operativa la normativa sulle assunzioni congiunte da parte di una pluralità di datori di lavoro legati da determinati vincoli (gruppo, rete, rapporti familiari) di cui all’art. 9, c. 11, del decreto legge n. 76/2013, convertito con modificazioni dalla legge n. 99/2013 .
Il Decreto direttoriale citato infatti stabilisce espressamente che dal 7 gennaio 2015 sarà possibile effettuare, attraverso il portale cliclavoro.gov.it, la trasmissione della comunicazione di assunzione dei lavoratori reclutati con questa particolare tipologia contrattuale.
In altre parole le assunzioni congiunte, indipendentemente dal luogo ove è ubicata la sede di lavoro, dovranno essere comunicate non secondo il tradizionale canale telematico regionale per le comunicazioni obbligatorie, ma solo ed esclusivamente tramite la sezione “ADEMPIMENTI”  del portale cliclavoro.gov.it dove sarà operativa – dal 7 gennaio p.v. – un’apposita applicazione web denominata “UNILAV-Congiunto”.
Attraverso tale canale potranno altresì essere effettuate le comunicazioni relative alle variazioni del rapporto di lavoro (trasformazione, proroga, cessazione) nonché la rettifica e l’annullamento di comunicazioni precedentemente effettuate.
Si sottolinea che rispetto al normale modello UNILAV, il nuovo formulario per le assunzioni congiunte richiede le seguenti informazioni supplementari:
•    nella sezione “altri datori di lavoro” devono essere indicati gli ulteriori datori di lavoro che procedono all’assunzione congiunta, e cioè tutti i datori di lavoro diversi da quello che effettua la comunicazione di assunzione (per ciascun datore, laddove agricolo, dovrà essere indicato anche il codice CIDA rilasciato dall’INPS);
•    deve essere indicato il luogo di conservazione dell’accordo tra i datori di lavoro coinvolti, in caso di assunzione congiunta da parte di imprese legate da un contratto di rete o riconducibili a soggetti legati tra loro da un vincolo di parentela o di affinità entro il terzo grado (si ricorda che, in tali casi, le comunicazioni di assunzione, trasformazione, proroga e cessazione devono essere effettuate da un soggetto appositamente incaricato da uno specifico accordo tra le parti depositato presso le associazioni di categoria con modalità che ne garantiscano la data certa di sottoscrizione ovvero, in caso di contratto di rete, dal contratto stesso).
Le comunicazioni relative alle assunzioni congiunte potranno essere effettuate da tutti i soggetti accreditati al portale cliclavoro, compresi gli intermediari abilitati (consulenti, associazioni di categoria, società di servizi, etc.).
La comunicazione di assunzione (modello UNILAV-Congiunto), una volta pervenuta al portale cliclavoro, attraverso il Nodo di Coordinamento Nazionale, sarà messa a disposizione dei servizi regionali e degli Enti previdenziali competenti.
Il decreto direttoriale in commento prevede l’emanazione di un’apposita circolare congiunta della Direzione Generale dei sistemi informativi, dell’innovazione tecnologica e della comunicazione e la Direzione Generale per l’attività ispettiva, con la quale verranno fornite ulteriori indicazioni di carattere operativo.

ATTENZIONE
PER L’ACCESSO AGLI UFFICI È RICHIESTO DI

CONTATTARE TELEFONICAMENTE

LA SEDE CENTRALE E GLI UFFICI PERIFERICI
DI CONFAGRICOLTURA TREVISO