Chiarimenti trasporto animali vivi

La Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute ha trasmesso una circolare relativa ad alcuni chiarimenti in merito al trasporto animale in questo momento di emergenza nazionale a causa del Coronavirus.

La nota si è resa necessaria perché è stato accertato che sul territorio sono proseguiti trasporti di animali per scopi non conformi, soprattutto di animali non destinati ad attività riproduttive e zootecniche. Per questi ultimi trasporti, il Ministero precisa che potranno essere effettuati solo per esigenze connesse alla salute e al benessere stesso degli animali.

Di seguito alcuni esempi non esaustivi:

  • rientro nel luogo usuale di stazionamento;
  • spostamenti presso struttura veterinaria atta a garantire le cure veterinarie necessarie.

La nota sottolinea che sono, invece vietati gli spostamenti degli animali per finalità ludico-ricreative e per addestramento degli stessi.

In ultimo nel settore zootecnico e riproduttivo è consentito lo spostamento degli animali da e verso le stazioni di monta, centri di inseminazione e centri di produzione di embrioni.

ATTENZIONE
PER L’ACCESSO AGLI UFFICI È RICHIESTO DI

CONTATTARE TELEFONICAMENTE

LA SEDE CENTRALE E GLI UFFICI PERIFERICI
DI CONFAGRICOLTURA TREVISO