Messo al bando il Clorpirifos Metile

Lo scorso 13 gennaio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale Europea il regolamento Ue 2020/17, riguardante il mancato rinnovo dell’autorizzazione della sostanza attiva Clorpirifos Metile. L’Efsa aveva infatti confermato le proprie conclusioni iniziali, relative alle valutazioni per la salute umana, secondo cui non è possibile escludere il potenziale genotossico del principio attivo. Gli stati membri hanno ora tempo fino al 16 febbraio 2020 per ritirare le autorizzazioni dei prodotti fitosanitari contenenti il clorpirifos metile e possono prevedere un periodo di tolleranza per lo smaltimento, l’immagazzinamento, l’immissione sul mercato e l’uso delle scorte esistenti fino al prossimo 16 aprile 2020.

ATTENZIONE
PER L’ACCESSO AGLI UFFICI È RICHIESTO DI

CONTATTARE TELEFONICAMENTE

LA SEDE CENTRALE E GLI UFFICI PERIFERICI
DI CONFAGRICOLTURA TREVISO