OCM vino: investimenti per le cantine

Nel mese di gennaio 2019 è prevista la pubblicazione nel Bollettino ufficiale della regione del Veneto del bando per sostenere gli investimenti nelle aziende vitivinicole annualità 2019.

L’importo a bando sarà di € 9,2 milioni equamente ripartito tra aziende agricole e agroindustriali. L’importo massimo di spesa per le imprese agricole sarà di € 200 mila e non si tiene conto del tetto di spesa di € 600 mila con il PSR degli ultimi 4 anni. Per le aziende industriali l’importo massimo di spesa sarà di € 500 mila.

La misura, per e aziende vitivinicole, prevede l’erogazione di un aiuto agli investimenti, corrisposto sotto forma di contributo in conto capitale, per investimenti materiali o immateriali in impianti di trattamento e in infrastrutture vinicole nonché in strutture e strumenti di commercializzazione.

Ai fini del bando sono ammissibili le spese sostenute per:

1. Acquisto di botti in legno ivi comprese le barriques, per l’affinamento dei vini di qualità (DOC e DOCG) e attrezzature per lo stoccaggio, fermentazione, spumantizzazione dei vini (cisterne, fermentini, autoclavi)

2. Acquisto attrezzature per trasformazione e commercializzazione prodotti vitivinicoli, comprese le relative componenti impiantistiche necessarie per garantirne l’utilizzo, atte a svolgere le seguenti operazioni: pigiatura/ diraspatura; pressatura; filtrazione/ centrifugazione/flottazione; concentrazione/arricchimento; stabilizzazione;

  • refrigerazione; trasporto materie prime, prodotti e sottoprodotti: pompe, nastri, coclee; dosaggio di elementi (O2, SO2, ecc); imbottigliamento; confezionamento;
  • automazione magazzino; appassimento uve;

3. Acquisto attrezzature di laboratorio per l’analisi chimico – fisica delle uve, dei mosti e dei vini finalizzate al campionamento, controllo e miglioramento dei parametri qualitativi delle produzioni.

4. Allestimento punti vendita al dettaglio aziendali ed extra-aziendali: acquisto di attrezzature e elementi di arredo per la realizzazione di punti vendita al dettaglio, esposizione e degustazione prodotti vitivinicoli, nel limite massimo di spesa di 600 €/mq.

5. Acquisto di attrezzature informatiche e relativi programmi finalizzati a :gestione aziendale, controllo degli impianti tecnologici finalizzati alla trasformazione, stoccaggio e movimentazione del prodotto, sviluppo di reti di informazione e comunicazione, commercializzazione delle produzioni.

Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 15 febbraio 2019.

Le aziende interessate possono rivolgersi agli uffici delle sedi provinciali di Confagricoltura per la presentazione delle domande.

VITE: IL FUTURO È RESISTENTE?

CONVEGNO

LUNEDÌ 18 FEBBRAIO 2019
VILLA LUISA FRANCESCA
VIA G. FIORONE – MONTEBELLUNA (TV)

click QUI per maggiori informazioni